Esonero Pagamento Servizio Mensa

L’amministrazione comunale, per dare a tutti i soggetti interessati la possibilità di presentare domanda di esenzione/agevolazione applicherà le nuove disposizioni a partire dal 1° gennaio 2013.
A partire da quella data infatti le tariffe dei servizi scolastici verranno modulate in base al reddito ISEE, in modo da garantire la tutela delle fasce di reddito più deboli.
Da notare che a coloro che non presenteranno domanda di esonero o fascia agevolata l’amministrazione applicherà le tariffe intere.
Per calcolo del valore ISEE, in relazione al nucleo familiare di riferimento, si precisa:

· Valutate le caratteristiche degli utenti del servizio,nell’ambito dei soggetti previsti dalle definizioni di cui all’art. 2, comma 2 del D.P.C.M. 221/99, si considerano facenti parte del nucleo familiare preso a riferimento, i seguenti componenti: il bambino utente del servizio, gli eventuali altri fratelli e/o sorelle conviventi, i genitori o tutore con lui conviventi, nonché tutti i conviventi stabiliti legati o meno da vincoli affettivi.

· Nella valutazione della condizione economica del nucleo, ai fini della determinazione del tariffa , si terrà conto degli ascendenti in linea retta di primo grado del minore. Il genitore del bambino non convivente nel nucleo familiare, quand’anche non coniugato con l’altro genitore, che tuttavia, abbia riconosciuto il figlio, di norma verrà considerato a tutti gli effetti componente della famiglia ai fini del conteggio dell’indicatore ISEE. L’ufficio potrà escludere il genitore non convivente nella valutazione reddituale e patrimoniale qualora esista una segnalazione di abbandono dei competenti servizi sociali o altre gravi situazioni socio-economiche che portino a dimostrarne compiutamente l’estraneità al nucleo familiare.

· In relazione agli obblighi previsti dal Codice Civile sui figli riconosciuti dai genitori, ad integrazione della condizione economica rilevata dall’ISEE sui componenti il nucleo, si procederà quindi valutando anche la condizione economico/patrimoniale dei genitori non presenti nel nucleo familiare anagrafico, non legalmente separati o divorziati. I valori dell’indicatore di situazione reddituale (ISR) e di situazione patrimoniale (ISP) della famiglia ove risiede il minore verranno dunque sommati agli stessi indicatori relativi all’altro genitore non convivente, al valore dell’ISE così ottenuto si applicherà il coefficiente della scala di equivalenza prevista per legge calcolata come se entrambi i genitori fossero residenti nello stesso luogo.

Si ricorda che in forza ad accordi sindacali a tutela delle fasce più deboli, per le agevolazioni ed i contributi suddetti non potranno comunque presentare domanda coloro che hanno acquistato dopo il 01.01.2010 autoveicoli e motocicli di nuova immatricolazione rispettivamente di cilindrata superiore a 1900 cc e a 750 cc.
Onde garantire la massima possibilità di presentazione delle domande fino al 1° gennaio 2013 resteranno in vigore le tariffe stabilite per l’A.S. 2011/2012.
Le nuove tariffe verranno tempestivamente comunicate prima dell’inizio delle lezioni alla ripresa delle vacanze invernali.
I genitori interessati dovranno presentare domanda all’Ufficio Scuola del Comune di Piazza al Serchio utilizzando la modulistica disponibile su internet www.comune.piazzaalserchio.lu.it , o presso l’Ufficio scuola, o semplicemente presentando il modello ISEE per servizi scolastici.